Tomasello: Reale protagonista dello stallo del PD di Lamezia

Gio, 11/02/2016 - 18:21

COMUNICATO STAMPA - L’ex onorevole Italo Reale continua a sfuggire alle questioni politiche poste nel dibattito interno al Partito democratico lametino, rifugiandosi in un vittimismo di maniera che fa torto al partito e alla sua organizzazione. Volendo essere precisi ci sono più offese personali in poche righe del suo intervento che non nelle successive controrepliche, ma io faccio parte della schiera di quelli che alla forma continuano a preferire la sostanza. I congressi cittadino di Lamezia Terme, Catanzaro e Provinciale, che si terranno nei prossimi mesi, rappresenteranno l’occasione per il rilancio del Pd sul territorio e per una ridefinizione politica in cui ci sarà la possibilità reale di rinnovamento dei gruppi dirigenti democratici della provincia. Processo che coinvolgerà migliaia di persone e che sarà l’occasione per un livello alto di partecipazione e di confronto.
L’avvocato Reale, domando, vuole contribuire nei fatti a tale processo di rinnovamento, favorendo l’immissione di nuove energie e risorse, o vuole continuare ad essere uno dei responsabili politici dello sfascio organizzativo del Pd di Lamezia? Le sue provocazioni non servono a nulla, se non  a continuare a deturpare l’immagine del Pd Catanzarese e Calabrese che, con un grande lavoro, tanto sta cercando di mettersi in linea al buon operato del Pd nazionale del premier Matteo Renzi.
Non si troverà soluzione fino a quando non capirà che lo stallo del Pd di Lamezia deriva dalla conflittualità interna degli ultimi venti anni, di cui lo stesso Reale è stato protagonista importante. Ecco il motivo per cui il Pd è stato commissariato.
Un’ultima cosa che farebbe bene per il futuro a ricordare: chi scrive è un uomo libero e dignitoso, con un suo lavoro che gli consente di vivere al di là della politica e che ha, purtroppo per lei, il difetto di ritenere non più sopportabile certi estremisti parolai il cui unico fine politico è rappresentato dalla polemica e dalla provocazione.
Pino Tomasello
Coordinatore Segreteria provinciale Pd Catanzaro

Rubrica: 

Notizie correlate