Omicidio Reggio, il panettiere ucciso si chiamava Andrea Catalano

Lun, 25/03/2013 - 11:00
Il panettiere pare non avesse nessun legame con la criminalità organizzata
Omicidio Reggio, il panettiere ucciso si chiamava Andrea Catalano

Alle 5,30 di ieri mattina Via Vittorio Veneto era deserta. In uno dei palazzi della via Andrea Catalano aveva da poco iniziato a lavorare, stava preparando il pane per il suo esercizio commerciale “Delizie e sapori”. All’improvviso è sbucato un killer nel suo locale, cinque colpi alla testa e all’addome hanno freddato il panettiere.  Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli specialisti della sezione investigazioni scientifiche dell’Arma.

Catalano era noto alle forze dell’ordine, ma solo per piccoli episodi, per questo non si pensa ad un omicidio direttamente collegato alla criminalità organizzata. Adesso tocca ai Ris provare a cercare qualche traccia che possa ricondurre al killer. Inoltre verranno scandagliati gli ultimi giorni di vita di Catalano per scoprire se avesse avuto problemi con qualcuno. Infine i carabinieri acquisiranno i filmati delle telecamere di sorveglianza dei locali vicini, per vedere se qualche tipo sospetto è passato a quell’ora insolita dalla via del delitto.

Rubrica: