Incidente mortale ad Ardore

Mer, 11/06/2008 - 00:00

E’ Giuseppe Sansotta l’ennesima vittima della statale della morte, la S.s.106.
Ad Ardore ieri mattina, a pochi centinaia di metri di distanza ed a pochi minuti l’uno all’altro, sono avvenuti due incidenti.
Il primo, quello mortale, è avvenuto intorno le ore 11:30 all’inizio del paese di Ardore davanti ad un distributore di benzina Q8. La dinamica del sinistro è ancora in corso d’accertamento da parte degli uomini dei Carabinieri di Ardore e del Commissariato di Polizia di Bovalino intervenuti sul posto, a quanto pare da una prima ricostruzione fatta, sembra che il bovalinese Sansotta a bordo del suo scooterone percorreva la S.s.106 in direzione Locri, quando, nella corsia opposta sopraggiungeva una Fiat Punto di color celeste che si apprestava a svoltare a sinistra per entrare nella Q8, il frontale tra i due è stato violento e, per Sansotta l’impatto con l’asfalto è stato purtroppo fatale. Il quarantaseienne Sansotta residente a Bovalino Marina lascia moglie e due figli.
Pochi minuti più tardi, ed a pochi metri di distanza dal primo sinistro che ha visto la morte del bovalinese, proprio sul confine tra il comune di Ardore e quello di Bovalino è andato di scena il secondo frontale, questa volta fortunatamente senza gravi conseguenze per i conducenti del furgone e della golf. A causa dei due incidenti, il tratto di “stradale della morte” ha subito un notevole rallentamento

Autore: 
www.strill.it
Rubrica: