Gioia Tauro, maxi sequestro di sigarette

Gio, 10/02/2011 - 00:00

Un contenitore carico di sigarette di contrabbando, sbarcato dalla motonave “MSC BRINDISI” proveniente da Jebel Ali (Emirati Aarabi) e destinato in Russia, è stato individuato e sequestrato nel corso di un’operazione anticontrabbando, condotta congiuntamente dai militari della Guardia di Finanza di Gioia Tauro e dai funzionari del Servizio di Vigilanza Antifrode Doganale.
La particolarità dell’operazione, in questo caso, risiede nell’originale idea di aumentare il peso della merce trasportata collocando sul fondo del container delle lastre di ferro.
Il peso e’ uno degli elementi essenziali per l’analisi dei flussi delle spedizioni commerciali ed in questo modo la configurazione dei parametri per intercettare container a rischio e’ risultata essere del tutto inadeguata, ma l’Est (inteso sia come estremo oriente che paesi balcanici) da tempo viene monitorato dagli investigatori, poiché luogo di partenza e arrivo di merce di provenienza illecita.
Ad insospettire gli addetti ai controlli, infatti, sono state le numerose anomalie documentali, rilevate dall’attenta disamina cartolare ed informatica, che accompagnava la spedizione in questione.
La successiva verifica fisica consentiva di accertare come all’interno del container vi era la presenza di innumerevoli scatoloni sprovvisti di qualsiasi tipo di etichettatura contenenti sigaretti recanti il marchio “Richman” per un peso complessivo corrispondente a 9,100 tonnellate, abilmente occultate dietro carico di copertura costituito da colli di impianti audio domestici modello Home Teatre. Il valore della merce sequestrata ammonta a circa 2 milioni di euro.
L’ennesimo sequestro, ancora una volta, testimonia l’efficacia dei sistemi di controllo adottati nell’ambito della circoscrizione doganale di Gioia Tauro, basati su un’accurata analisi preventiva dei flussi di merci e supportati da un’intensa attività di intelligence svolta, in perfetta sinergia, dal personale doganale e dai militari della Guardia di Finanza.

Autore: 
Redazione
Rubrica: