Siderno: Dal “fine pena mai” alla scarcerazione per Cosimo Commisso

Ven, 11/01/2019 - 18:40

Era stato arrestato nel gennaio del 1993 nell’operazione “SidernoGroup”, condannato all’ergastolo nel 1998 per cinque omicidi, ma ora è stato assolto. La vicenda ha per protagonista Cosimo Commisso, 68enne, originario di Siderno considerato boss dell’omonima. Commisso era infatti finito in carcere l’11 gennaio del ’93 nell’operazione della Dda di Reggio contro le famiglie di Siderno che si erano contrapposte in una sanguinosa guerra di ‘ndrangheta. Considerato mandate di 5 omicidio e 3 tentati omicidi, era stata poi condannato all’ergastolo nel 1998. Ora, nel processo di revisione, la Corte di appello di Napoli ha revocato la precedente sentenza e accolto l’istanza presentata dalla difesa, e ha assolto Commisso «per non aver commesso il fatto». Per i giudici partenopei, infatti, anche sulla scia di nuove inchieste come il processo “Crimine”, in quel periodo «non avrebbe potuto ricoprire il ruolo di capo società». A Commisso è stato revocata anche l’interdizione dai pubblici uffici ed è stato immediatamente scarcerato.
Fonte: Corrieredellacalabria.it

 

Rubrica: 

Notizie correlate