Sbarca a Reggio il giro d’Italia in barca a Vela

Mer, 13/06/2018 - 19:20

Una grande avventura toccherà la nostra Città, il protagonista di questa impresa è Marco Rossato, originario di Vicenza, con una ventennale esperienza velica in campo agonistico e come istruttore, con la sua "Foxy Lady", un trimarano del tipo "Dragonfly 800".
La sua autentica passione e la sua incredibile volontà lo hanno portato a spaziare dall’attività velica vera e propria – è il Segretario della Classe Hansa 303, probabile barca paralimpica - all’ingegnosità nell’ideare dispositivi per la conduzione delle barche a vela da parte dei disabili, alla sensibilizzazione delle istituzioni e degli appassionati del mare sulle facilitazioni per consentire veramente a tutti l’accesso allo sport della vela.

Sarà accolto dalla LEGA NAVALE ITALIANA SEZIONE “Reggio Calabria”, nei giorni 12,13,14 giugno, che  insieme alla Direzione Marittima Calabria e Lucania, il Coni, il Comitato Paraolimpico, la FIV e il Club Lions, approfondiranno con lui le problematiche del mare in un incontro previsto per le ore 18,00 del prossimo 14 giugno presso la Sede della LNI, Molo di Levante, Porto di Reggio Calabria.

Gli obiettivi del progetto sono:
RILEVAMENTO E VERIFICA DELL'ACCESSIBILITA' PORTUALE
Sensibilizzare le autorità portuali affinché possano rendere sempre più accessibili i porti rendendoli fruibili da tutti. Durante il viaggio, verranno raccolte informazioni sull'accessibilità e i servizi del porto ospitante, che serviranno a compilare un'apposita mappa - consultabile gratuitamente – per dare modo a tutti di vedere il luogo accessibile più vicino alla propria abitazione e, con l’aggiunta dei dati sulle imbarcazioni e servizi locali a favore dei disabili, di fornire informazioni per sviluppare il turismo estivo.

CONSEGUIRE LA PATENTE NAUTICA SENZA LIMITAZIONI
Dimostrare che, se la navigazione viene fatta con professionalità, tutti hanno diritto di vivere il mare e che la patente nautica può e deve essere uguale per tutti. Si deve considerare che, come avviene per le automobili, se le imbarcazioni sono accessibili e dotate dei dovuti ausili, possono essere condotte in totale autonomia. Per quanto riguarda la parte sulla "sicurezza" nella navigazione in solitaria, sta nel buon senso del singolo decidere se uscire in mare o meno con condizioni meteo avverse, a prescindere che sia una persona con disabilità o meno.

DIFFONDERE LA CONVENZIONE ONU PER I DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA'
La Convenzione ONU per i Diritti delle Persone con Disabilità è uno strumento concreto che consente di combattere le discriminazioni e le violazioni dei diritti umani. Approvata dall'Assemblea delle Nazioni Unite nel dicembre 2006 è stata sottoscritta ed adottata da 192 paesi, firmata da 126 e ratificata da 49.
Con i suoi 50 articoli, la Convenzione rappresenta il primo grande trattato sui diritti umani del nuovo millennio, indicando la strada che gli Stati del mondo devono percorrere per garantire i diritti di uguaglianza e di inclusione sociale di tutti i cittadini con disabilità. Dare continuità nella diffusione di questo documento è un dovere di tutti ed abbiamo la fortuna di poterlo fare all'interno di questo progetto.

Destinatari privilegiati dei valori di sensibilità verso il prossimo, rispetto e fruizione dell’ambiente marino, sono le giovani generazioni che andrà ad incontrare lungo la rotta.
Considerati i presupposti e gli obiettivi del progetto, la Lega Navale Italiana ha entusiasticamente assicurato non solo il proprio patrocinio – insieme alla Marina Militare, all’Associazione Nazionale Marinai d’Italia e al CONI – ma anche un concreto supporto logistico ed organizzativo grazie alla disponibilità delle Strutture Periferiche distribuite lungo le coste e non solo.
Il coordinamento generale, infatti, è assicurato dalla Sezione L.N.I. di Brescia – Desenzano, che, dal 13 novembre, ha iniziato a definirei dettagli organizzativi di supporto al  viaggio del socio Marco Rossato per la circumnavigazione della penisola in solitario.
Perchè “Navighiamo Insieme”? Il viaggio ha preso il via da Venezia il 9 aprile 2018 e si concluderà a Genova il 15 0ttobre, seguendo l’itinerario mostrato nella cartina a lato “Navighiamo Insieme” è la denominazione aggiunta dalla L.N.I. nell’ottica di rendere protagoniste del viaggio le Sezioni della L.N.I. che si affacciano sul mare.  Oltre all‘accoglienza per le soste e alle serate che ogni Sezione prevederà nelle 60 e più sedi, confidiamo nella collaborazione dei Soci L.N.I. nell'accompagnare Marco durante il viaggio.

Il Presidente della L.N.I. Sezione Reggio Calabria – Arch. Sandro Dattilo

Rubrica: 

Notizie correlate