Primarie PD: Anche Siderno sceglie Nicola Zingaretti

Mar, 05/03/2019 - 16:00

Si sono concluse da poco meno di quarantott’ore le operazioni di scrutinio nel seggio allestito presso l’Ymca dal Circolo del Partito Democratico di Siderno in occasione delle Primarie del 3 Marzo scorso ed i risultati hanno finalmente delineato in modo chiaro e netto chi può e deve rappresentare l’alternativa ai populisti giallo-verdi.

Si sono presentati in ben 833 per esprimere una preferenza tra i candidati in lizza per la nomina a Segretario Nazionale del Partito Democratico.

Nel soleggiato lungomare cittadino, i sidernesi hanno scelto Nicola Zingaretti, che ha fatto incetta di voti per un totale di 608, di cui 76 al solo candidato, 26 alla lista Calabria con Zingaretti e ben 506 alla lista Piazza Grande, mentre 210 voti sono stati espressi per Maurizio Martina e 13 per Roberto Giachetti.

In Italia più di un milione e mezzo, con un picco al centrosud.

Nicola Zingaretti ha vinto le primarie del Pd, insomma, oltre la maggioranza assoluta necessaria per essere eletto segretario subito, senza bisogno di un ballottaggio in assemblea nazionale.

Un’ottima ed entusiasmante affluenza si è registrata a Siderno, dove alle ultime primarie del 2017 si erano recate a votare circa 490 persone, a fronte delle 833 di oggi.

È stata una bella giornata di democrazia in un momento storico come questo, sintomo che il popolo, e più nello specifico una buona parte della comunità sidernese prende atto che il Pd non è in alcun limbo ed anzi rimane l’unico argine possibile rispetto alle forze nazionaliste e ne riconosce la validità del progetto politico.

Due sono i dati che emergono:

In primis, la grande volontà di partecipazione alle scelte che interessano la politica del nostro Paese e del centro-sinistra e di spingere comunque per affermare un’opinione, arrivata democraticamente forte e chiara.

In secondo luogo, la scelta netta per la lista “Piazza Grande di Nicola Zingaretti” che, sostenuta e trainata dall’Assessore Regionale Mariateresa Fragomeni e dalla maggioranza del Circolo sidernese, ha superato di gran lunga le più rosee aspettative, dando un segnale inequivocabile di dove vuole posizionarsi il centro-sinistra e della grande unità e forza del gruppo piddino sidernese, rispettoso comunque del percorso delle primarie, necessarie per il ricollocamento democratico e nelle diversità di pensiero. 

È lampante la volontà di voltare pagina e di costruire una nuova fase del partito ampio e pronto ad accettare le sfide che sono oggi in gioco e di colloquiare con la società tutta, in particolare con forze civiche, sindacali, di volontariato e soprattutto a costruire un dialogo schietto coi cittadini che chiedono prospettive migliori di vita e di lavoro, riconquistando solo così la fiducia e senza farsi piegare dalla paura e dal pensiero preconfezionato.

Il Circolo del Partito Democratico di Siderno

Rubrica: 
Tags: 

Notizie correlate