Placanica: Il comune pignorato per debiti

Gio, 15/11/2018 - 18:20

Cari cittadini placanichesi,
nei giorni scorsi la tesoreria del Comune di Placanica è stata oggetto di un pignoramento da parte dell’Enel, il fornitore di energia elettrica. Di conseguenza, il Comune non ha potuto pagare, fino a qualche giorno fa, lo stipendio ai dipendenti. Il pignoramento e i dipendenti comunali non pagati sono l’ennesima conseguenza della crisi provocata da una gestione fallimentare dei conti da parte dell’amministrazione.
L’Amministrazione Condemi-Pugliese ha oltre 1.000.000 di euro di debiti (solo negli ultimi anni). Avete letto bene: più di un milione di euro. Non siamo noi a dirlo: è la stessa amministrazione a scriverlo, nero su bianco. Se non ci credete, andate a leggervi l’ultimo Bilancio consuntivo.
Tra i debiti più consistenti ci sono proprio quelli verso l’Enel: ben 432.734 euro! Condemi continua a dire che è colpa delle amministrazioni precedenti. Ormai è un disco rotto, lo dice per giustificare ogni suo fallimento. Ma l’energia elettrica non pagata riguarda – controllate pure nel bilancio – gli anni tra il 2012 e il 2017. Anni della gestione Condemi-Pugliese, appunto.
Nel bilancio troverete pure 203.892 euro di debiti verso Sorical (consumi idrici dal 2011 al 2017); 85.224 euro per smaltimento rifiuti dal 2015 al 2017. E l’elenco continua, fino a superare appunto la soglia di 1.000.000 di euro di debiti.
Ci avevano raccontato di avere i conti a posto, ma la realtà quotidiana racconta una storia diversa. Racconta di bilanci con entrate mai …entrate, di fornitori non pagati, di una Sorical che nei mesi scorsi ha ridotto la fornitura di acqua al nostro Comune indebitato, di scuole rimaste senza energia elettrica e costrette a installare gruppi elettrogeni, di aree intere del paese ricoperte di cumuli, e cumuli, di spazzatura!
E volete un’altra prova della gestione fallimentare dell’amministrazione Condemi? Nelle scorse settimane ci siamo visti recapitare gli avvisi di pagamento dell’acqua per gli anni 2015 e 2016 e della spazzatura per l’anno 2018. Perché questa stangata? L’acqua è addirittura arrivata in formato doppio: non un’annualità da pagare, ben due. Perché tutte queste tasse concentrate in così breve tempo? La ragione è chiara, e abbiamo cercato di spiegarvela nei mesi scorsi. Ci vessano con tasse di spazzatura e acqua perché ormai l’acqua loro ce l’hanno alla gola. E hanno bisogno dei nostri soldi.
Hanno ancora la faccia tosta di raccontarci che è colpa delle amministrazioni precedenti. Come se non fosse Condemi ad aver amministrato Placanica per ben 15 degli ultimi 20 anni. Come se non fosse la premiata ditta Condemi-Zucco-Pugliese ad aver gestito servizi, tasse e tariffe da sei anni a questa parte. Hanno ancora la faccia tosta di dirci che non è colpa loro. Mentre continuano a farci pagare i loro fallimenti. Mentre il nostro Comune crolla, sotto il peso delle loro bugie.

Gerardo Clemeno, Ilario Mongiardi, Bruno Aiello
Gruppo consiliare Riattiviamo Placanica

Rubrica: 

Notizie correlate