Pentito rivela dettagli sull’agguato ai carabinieri Garofalo e Fava

Ven, 27/05/2016 - 19:29

Torna attuale l’agguato ai carabinieri Vincenzo Garofalo e Antonino Fava, uccisi a Palmi nel gennaio del 1994. La morte dei due militari dell’arma, rispettivamente di 31 e 36 anni, originari il primo di Scicli (RG) e il secondo di Taurianova, sarebbe in queste ore al centro di una deposizione da parte del collaboratore di giustizia Consolato Villani, che ricopre un ruolo chiave nel processo trattativa Stato-Mafia. Collegato in videoconferenza con l’aula, il pentito di ‘ndrangheta che sta scontando 30 anni di carcere, starebbe rispondendo alle domande dei pm Nino di Matteo e Roberto Tartaglia in merito a quella notte, ammettendo di essere stato direttamente coinvolto nell’imboscata ai due carabinieri.
Fonte: approdonews.it

Autore: 
Jacopo Giuca
Rubrica: 

Notizie correlate