Locri: inaugurata stamattina la settimana dell’amministrazione aperta

Ven, 15/03/2019 - 09:40

Anche quest’anno tutto pronto per la settimana della Amministrazione aperta e degli open data. Un percorso alla scoperta dei dati statistici ma soprattutto dei dati aperti e dei meta dati che parlano di politiche di coesione e loro uso sui territori. Un appuntamento che vedrà nell’ambito di #Asoc1819 le scuole ancora una volta protagoniste di studio, analisi, monitoraggio, ricerca e comunicazione sulla spesa dei fondi pubblici legati alle politiche di coesione ed ai fondi di investimento dell’EU per la crescita delle regioni. A Scuola di OpenCoesione[ASOC] è una sfida didattica e civica rivolta a studenti e docenti di istituti secondari di secondo grado. Partendo dall’analisi di informazioni e dati in formato aperto pubblicati sul portale OpenCoesione, abilita gli studenti a scoprire come i fondi pubblici vengono spesi sul proprio territorio e a coinvolgere la cittadinanza nella verifica e nella discussione della loro efficacia.
Il progetto ASOC è citato nel Piano Nazionale Scuola Digitale del MIUR come buon esempio di progetto di monitoraggio civico e data-journalism in grado di implementare l’uso attivo delle dinamiche tecnologiche e online.
A Locri la settimana si è aperta dalle ore 9.00 con l’incontro, organizzato dall’EDIC Calabria&Europa di Gioiosa Jonica, con le scuole aderenti ad Asoc,  presso l’aula magna del Liceo Scientifico Zaleuco, con i team “Archeoclick” del LICEO SCIENTIFICO ZALEUCO di LOCRI ed “OrgoglioSud” dell’ITIS CONTE MILANO di POLISTENA, coinvolti nel percorso a scuola di open coesione 2018/19. Saranno loro a presentare alle delegazioni delle scuole locridee e alle istituzioni lo stato di fatto delle loro ricerche sui progetti monitorati. Ad aprire la giornata, coordinata dal responsabile dell’EDIC “Calabria&Europa” Alessandra Tuzza,  i saluti istituzionali di Giovanni Calabrese - Sindaco di Locri, Michele Tripodi - Sindaco di Polistena, di Pasquale Binetti - referente Istat Sede per la Calabria e di Maria Teresa Fragomeni - Assessore Regionale al Bilancio. Quindi i Dirigenti scolastici Giuseppe Fazzolari e Francesco Mileto per entrare nel vivo del percorso svolto dagli istituti di Asoc e la presentazione di Loredana Panetta – dell’Associazione Eurokom con Il percorso degli Open data nelle scuole.
Il punto sulle politiche di trasparenza sarà affidato all’esperta di PA e trasparenza Marina Galluzzo - Responsabile comunicazione del Comune di Udine. L’azione specifica sulla statistica e l’uso dei dati aperti sarà di competenza dell’esperto Domenico Tebala designato dall’Ufficio Istat per la Calabria. Quindi lo stato di fatto della spesa dei fondi strutturali e del POR Calabria sarà svolta a cura di Tommaso Calabrò – Dirigente generale  del Dipartimento Programmazione Regione Calabria. Il percorso è chiaramente in divenire e vedrà a maggio come al solito la designazione dei vincitori del concorso che potranno godere della visita alle istituzioni europee e della visita al Senato della Repubblica in Italia nonché della premiazione durante il forum della PA a Roma. Le scuole che partecipano al percorso di A Scuola di OpenCoesione sono affiancate sui territori dai Centri di Informazione Europe Direct – EDIC  e dai Centri di Documentazione Europea – CDE (grazie a uno specifico accordo con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea), da Organizzazioni e Associazioni volontarie e dai referenti territoriali Istat, che, assieme a docenti e studenti selezionati, sono formati sui temi del monitoraggio civico e delle politiche di coesione. La novità di quest’anno sarà la parziale coincidenza della giornata anche con l’apertura della Primavera dell’Europa manifestazione dedicata ai giovani che vedrà il saluto delle scuole alla bandiera Europea alla fine dell’evento.

Segreteria Organizzativa
Edic Calabria&Europa Gioiosa Jonica
www.eurokomonline.eu
0964/1904572

Rubrica: 

Notizie correlate