Le gelide geometrie post-punk dei The Names a Cinquefrondi

Ven, 22/03/2019 - 13:00

Reduce da una serie di appuntamenti di livello assoluto dedicati alla storia del prog italiano (Balletto di Bronzo e Rovescio della Medaglia), “Il Frantoio delle Idee” di Cinquefrondi torna ad essere palcoscenico di prestigiosi eventi di caratura internazionale grazie all’arrivo in Calabria, in esclusiva regionale, di uno dei grandi nomi degli anni d’oro della scena post-punk/new wave europea: i The Names. Nati in Belgio, dapprima come Passengers, nel 1977, anno zero di tutta la punk culture, i Names iniziano ufficialmente la loro avventura nel 1978, con la formazione della line-up definitiva guidata dal cantante e bassista Michael Sordinia, la stessa che si esibirà a Cinquefrondi domenica 24 marzo. Dopo i live in supporto a pezzi da novanta come i Magazine di Howard Devoto e i Simple Minds, la band incide il primo singolo, “Spectators of Life”, pubblicato dalla WEA nel 1979. Il brano suscita l’interesse della Factory Records, storica etichetta di Joy Division, New Order e Happy Mondays, evento che consente alla band belga di instaurare un prezioso sodalizio artistico con il produttore Martin Hannett, sfociato in un singolo-manifesto come “Nightshift”, dominato da atmosfere opprimenti e dalle tipiche geometrie post-punk di matrice anglosassone, seguito dal primo full-lenght, l’acclamato “Swimming”. Quanto basta per entrare nella storia del genere. Il concerto, organizzato dal Frantoio delle Idee e Cluster Eventi in collaborazione con Cheap Thrills Booking Agency e Dark Age Events, è stato presentato lunedì nel corso di una conferenza stampa in cui Daniele Giustra (Cluster), Vincenzo Tropepe (Cheap Thrills), Enzo Amato (Dark Age Events) e il direttore artistico del centro culturale reggino, Alberto Conia, hanno illustrato i temi della serata - che vedrà anche il set di apertura degli Other Voices - e ripercorso le tappe cruciali della storia dei The Names, giunti per la prima volta in Calabria, dopo oltre quarant’anni di carriera, con la stessa identica line-up che nel ’78 iniziò ad addentrarsi, con risultati memorabili, nei territori più oscuri della new wave.

Il live avrà inizio alle 22 in punto. Ingresso 5 euro.

Rubrica: 

Notizie correlate