La “pulizia del fare” e il “dinamismo ecologico” abbelliscono la città

Dom, 06/01/2019 - 13:00

Prima dell’avvento delle feste natalizie, a Siderno, sono comparsi strani oggetti nei pressi di diversi negozi del centro. Uno a uno, i commercianti hanno infatti posizionato fuori dalle proprie attività delle biciclette illuminate a festa, come si trattasse di un’insegna del locale. Questa strana moda è partita dalla fortunata intuizione di alcuni commercianti di Via Cesare Battisti che hanno adottato questa particolare metodologia di ornamento, ben presto diffusa e riprodotta in modo originale in quasi tutte le vie del centro storico. Sembra un simbolo delle attività sidernesi, tanto più che gli elementi ornamentali sono indicativi e caratteristici della città di Michele Bello. La bicicletta si conduce con passione e “pedalare” è un verbo che richiama fatica ma anche movimento, è simbolo di un dinamismo che scorre nelle vene dei commercianti sidernesi. Dialogando con uno di essi, infatti, ci è stato rivelato che, dopo aver visto comparire le prime biciclette, è stato mosso dal desiderio di installare anche lui questa novità fuori dalla propria attività per il duplice significato che ritiene il mezzo porti con sé: da una parte appunto il dinamismo che dovrebbe stimolare i commercianti a “darsi una mossa”, dall’altro un messaggio ecologico, vista la natura della bicicletta di mezzo di trasporto che rispetta l’ambiente e che trasmetta dunque la “pulizia del fare”. Continuando con i simbolismi, la Siderno che si stava riprendendo stava riuscendo a scalare una montagna, ignara tuttavia che qualcuno avesse posto sul suo già difficile cammino delle trappole che costringeranno adesso i veri sidernesi a rimboccarsi le maniche e a cercare di coinvolgere una volta di più la gente per superare i tanti ostacoli che separano la città dalla sua piena e completa rinascita.

Autore: 
Rosario Vladimir Condarcuri
Rubrica: 

Notizie correlate