Jonica Holidays risponde a Rocco Luglio: “La sua è solo frustrazione”

Dom, 27/08/2017 - 16:30
A seguito dell’intervento del sindaco di Portigliola, Rocco Luglio, che nel numero del 13 agosto ha espresso il suo parere sul turismo nella Locride, Jonica Holidays ha chiesto di replicare.

In un suo recente comunicato diffuso a mezzo stampa abbiamo avuto modo di comprendere il giudizio che riserva agli albergatori del territorio.
In qualità di componenti della Jonica Holidays, che come lei certamente saprà è un Consorzio che raggruppa la quasi totalità degli albergatori del comprensorio, abbiamo sentito il dovere di replicare alle sue affermazioni cercando di essere il più sintetici possibile.
Per dovere di chiarezza riteniamo corretto sottolineare che le considerazioni che seguono sono il frutto di una riunione del Consiglio di Amministrazione e che parte dei nostri associati potrebbe esprimere punti di vista e considerazioni differenti da quelle che seguono.
Presa visione del suo comunicato, siamo stati unanimi nel considerarlo, più che un’analisi corretta, seria, pacata e analitica della realtà turistica del nostro territorio, uno sfogo dettato dal senso di amarezza e delusione di un primo cittadino della Locride che amministra con amore, passione e competenza una cittadina carica di storia, archeologia e tradizioni tra le più rinomate della Calabria.
Scriviamo questo non certo per accattivarci la sua simpatia o cercare di smorzare la sua amarezza, ma perché abbiamo potuto apprezzare in prima persona lo sforzo, la passione, l'impegno e la professionalità che Rocco Luglio dedica alla sua Portigliola, contribuendo di conseguenza alla crescita e allo sviluppo di tutta l’area archeologica della Locride.
Di queste considerazioni positive sul suo operato potremmo continuare a scrivere a lungo, ma è già sufficiente quanto sopra evidenziato per darle l'idea quanto la sua figura e il suo operato vengano considerati e apprezzati all'interno del nostro Consorzio.
Fatta questa premessa, caro signor Sindaco, nel suo "sfogo" (noi continueremo a considerarlo tale), ha detto delle cose inesatte e persino offensive che dimostrano una conoscenza molto superficiale del complesso scenario turistico nazionale e internazionale con il quale ogni giorno gli operatori del settore debbono confrontarsi.
Lei ci indica come quelli che “non promuovono le iniziative perché hanno l'interesse a tenere i turisti nelle proprie strutture, all'interno delle quali organizzare manifestazioni per incrementare le consumazioni”, e non ci offendiamo per quanto affermato perché comprendiamo la sua amarezza per la scarsa affluenza di turisti registrata alle pregevoli e qualificate manifestazioni culturali da lei organizzate.
Tuttavia riteniamo doveroso esporre in maniera estremamente sintetica ciò che gli albergatori che hanno avuto il coraggio di rimanere in questo travagliato territorio realizzano quotidianamente per richiamare i turisti e accoglierli dignitosamente al loro arrivo nel nostro comprensorio.
È costante la nostra presenza alle più importanti fiere di settore organizzate in Italia e all’estero senza che vi sia alcun sostegno economico da parte delle istituzioni. Anche la realizzazione di materiale pubblicitario di stand, la presentazione dei nostri prodotti tipici le spese di viaggio e di soggiorno sono tutte a spese degli albergatori.
Speravamo che la dimostrazione di disponibilità da parte della Regione Calabria a fornire servizi che ci aiutassero a promuovere le eccellenza della nostra riviera e del nostro entroterra fossero lo sprone giusto a un lavoro sinergico con i comuni del comprensorio, ma nonostante il nostro tentativo di coinvolgere tutte le Amministrazioni della Locride nessuna risposta è giunta nemmeno da chi risorse e attrazioni turistiche ne ha da vendere.
Fortunatamente, grazie al sostegno di alcune aziende enogastronomiche e alla piena disponibilità del Pesidente Mario Oliverio e di alcuni suoi collaboratori, la Riviera dei Gelsomini è comunque riuscita a mostrare le proprie qualità in un contesto nazionale attraverso una conferenza stampa di livello così elevato da riscuotere diversi significativi consensi.
Sempre al fine di promuovere il territorio vengono organizzati “Educational” durante i quali Operatori italiani e stranieri sono invitati a visitare il territorio.
L'elenco degli sforzi dedicati alla commercializzazione di questo comprensorio potrebbe continuare ma non ci dilungheremo, signor Sindaco, a descrivere gli sforzi e l'impegno necessari a convincere i turisti a scegliere la Locride come meta di vacanza.
Ciò a cui vorremmo dare ancora importanza è invece la politica dell'accoglienza che ci impegniamo a riservare ai turisti che abbiamo convinto a vivere il nostro territorio.
Sorvolando sugli aspetti e sulle lacune che purtroppo caratterizzano la Riviera dei Gelsomini, desideriamo soffermarci su uno dei punti cardine dell’ospitalità, un elemento al quale noi teniamo molto e al quale sappiamo che anche i turisti guardano con estrema attenzione.
Ci riferiamo, carissimo signor sindaco, al Calendario degli Eventi e delle Manifestazioni che da qualche anno stiamo elaborando con estrema difficoltà, diffondendolo con capillarità su tutto il territorio e attraverso i mezzi di comunicazione disponibili.
Probabilmente lei non è a conoscenza che, nella raccolta dei dati, stanno lavorando in sinergia il Consorzio delle Pro Loco e il Centro Servizi Turistici della Locride.
A parte le discutibili lacune che evidenzia e i difetti in costante miglioramento, il Centro Servizi Turistici sta svolgendo un lavoro molto apprezzato dagli ospiti e a pieno titolo di volontariato.
Questo calendario, che riteniamo unico nel suo genere in tutta la Calabria, rappresenta un punto di riferimento per chi vuole visitare il territorio nella sua complessità e nella sua diversità.
Signor Sindaco, le nostre strutture sono continuamente sollecitate a stampare e fotocopiare questo Calendario per poterlo esporre nei punti strategici delle strutture e lasciarlo all'interno delle camere all'arrivo degli ospiti insieme a molto altro materiale pubblicitario del territorio.
Inoltre, già dal primo contatto con i potenziali turisti, ci premuriamo di evidenziare la disponibilità del calendario degli eventi e delle manifestazioni al fine di dare un'idea di ciò che i nostri ospiti potrebbero fare o vedere nel caso in cui decidessero di confermare il proprio soggiorno nelle nostre cittadine.
Non andiamo oltre nel rispondere alle sue considerazioni, che denotano una grande confusione per la quale non riesce a distinguere a chi spetta il compito di promuovere il territorio evidenziando quanto poco i comuni partecipino questa promozione e finendo con lo scrivere frasi fuori luogo, scialbe e inopportune, come “scommettiamo che i turisti di un qualsiasi hotel del territorio non verranno perché gli albergatori non avranno l'interesse di informarli?”.
Per approfondire ulteriormente l’argomento, signor Sindaco, vorremmo mostrarle i risultati di un indagine che abbiamo fatto tra gli ospiti lo scorso anno nel periodo che va dal 5 al 20 agosto, quando, cioè, si svolgono circa l’80% delle manifestazioni estive.
In quella occasione, le diremo in che percentuale sono state date dai nostri ospiti le seguenti risposte:
“Quando veniamo in agosto preferiamo dedicarci al mare, alla spiaggia e a riposarci”;
“Preferiamo parcheggiare l'auto e riprenderla quando partiamo”;
“C'è molto traffico, in giro, motivo per il quale preferiamo rimanere in albergo e partecipare ai programmi dell’animazione”;
“La mattina restiamo al mare mentre al pomeriggio ci piace scoprire il territorio, in particolare le zone interne”;
“Ci piacerebbe partecipare a eventi culturali di grande livello”;
“Ci piace partecipare alle sagre di paese, alle feste popolari e gustare i prodotti tipici del posto”;
“Ci piace scoprire le vecchie trattorie degli antichi borghi”;
“Purtroppo non abbiamo la macchina e siamo penalizzati per la mancanza di bus che collegano le marine con le zone interne. Di sera non c'è nessun mezzo che ci consenta di spostarci da una cittadina all'altra e di partecipare a eventi musicali e alle varie manifestazioni ricreative”.
Noi, signor Sindaco, non vorremmo elogiare il nostro operato, ma se dovessimo prendere in considerazione le sue espressioni e le sue affermazioni evidenzieremmo che, ogni giorno, tanti albergatori che operano nella Locride sono impegnati in contatti, relazioni e problematiche di altissimo livello, ma allo stesso tempo debbono confrontarsi con figure che amministrano il territorio molto lontane dai processi di vendita e dalle intense e agguerrite politiche concorrenziali.
Fortunatamente rimaniamo dell’idea che il suo comunicato stampa è stato solamente uno “sfogo” dettato da una serie di delusioni rispetto al lavoro e all'impegno profuso nella sua attività di promozione e organizzazione.
Ci auguriamo di avere la possibilità di incontrarci e confrontarci sulle tematiche complesse del nostro territorio e di acquisire la consapevolezza di vivere in un’area debole, dall’economia fragile, sprovvisto di tanti servizi essenziali, con tanti bisogni e mille problemi che voi sindaci in prima persona dovete cercare quotidianamente di risolvere.
L'unico modo per per crescere è quello di unire le forze, fare un passo indietro e, con grande umiltà e spirito di cooperazione, muoverci insieme verso obiettivi comuni e condivisi.
Rinnovando la stima e l'apprezzamento nei suoi confronti la salutiamo affettuosamente.
Il Presidente e il Consiglio d’Amministrazione del Consorzio
JONICA HOLIDAYS

Rubrica: 

Notizie correlate