Il boss della 'ndrangheta Andrea Saraceno prima insulta e poi denuncia Klaus Davi

Mar, 21/08/2018 - 12:20

Andrea Saraceno, classe 1951 appartenente al potente clan ‘ndranghetista dei De Stefano, ha prima insultato e poi denunciato il giornalista e massmediologo Klaus Davi.

Lo scontro fra Saraceno e Davi è avvenuto domenica mattina, proprio davanti alla questura di Reggio Calabria: il giornalista si è recato all’alba davanti alla sede della Polizia di Reggio per riprendere i big della ‘Ndrangheta con l’obbligo di firma. Il Saraceno, infastidito dalle riprese di Davi, lo ha fortemente insultato: «Ti piace prenderlo nel c*** cane rognoso, pezzo di merda». Poi, dopo aver apposto la firma in commissariato come previsto per i sorvegliati speciali, è uscito tornando a insultare il giornalista, annunciando in video una querela che ha prontamente presentato presso la stessa Questura.

Saraceno appartiene al famigerato clan De Stefano, con condanne a carico per estorsione. Secca la replica di Klaus Davi: «Mi fa piacere che i De Stefano abbiano fiducia nella giustizia, un bel segno di svolta verso la legalità. Quanto agli insulti omofobi, forse prima di insultare gli altri dovrebbero guardarsi in casa…».

Il servizio integrale che racconta il ‘rito della firma’ dei big della ‘Ndrangheta, ogni domenica a Reggio Calabria, sarà pronto i primi di settembre. Tra i big ritratti da Klaus Davi ci sono Michele Crudo, Carmine De Stefano, Domenico Lo Giudice, Luciano Lo Giudice e molti altri.

Rubrica: 

Notizie correlate