Grande attenzione per la strada di collegamento Prisdarello - Junchi

Gio, 02/11/2017 - 17:20

Incredibile attenzione degli utenti di Facebook sulla problematica delle frane e del dissesto della "Strada Provinciale 122" tra Prisdarello (Frazione di Gioiosa Jonica) e Junchi (frazione di Marina di Gioiosa Jonica).
Sono infatti migliaia e migliaia  le persone che sono state raggiunte dalla informazione del 30 ottobre scorso in cui dicevamo che a breve ci sarà una comunicazione congiunta dei Sindaci dei Comuni di Gioiosa Jonica e Marina di Gioiosa Jonica -Salvatore Fuda e Domenico Vestito- sugli interventi che la competente Città Metropolitana intende effettuare per sistemare le frane che esistono da due anni nella zona Prisdarello-Junchi .
Segno dell'interesse che la questione sta sollevando sull'opinione pubblica e sulle attese delle popolazioni che si aspettano dalle istituzioni locali ma sopratutto dalla Città Metropolitana per la soluzione urgente ed ottimale del problema.
Se i Sindaci di Gioiosa Jonica si sono mossi, non si hanno notizie di azioni da parte della delegata locridea della Città Metropolitana che il giorno prima della manifestazione pubblica, cioè l'incontro con tutta la stampa locale e regionale cui hanno pure partecipato i Sindaci di Gioiosa Jonica, Marina di Gioiosa Jonica e di Roccella Jonica ma nessuno della Città Metropolitana sebbene avvisati con largo anticipo,  tenuta il 7 ottobre proprio sulla zona delle frane, ci aveva assicurato  che "assieme al Delegato alla Viavilità, Demetrio Marino" avevano chiesto una relazione al Servizio Viabilità della Città Metropolitana e che "entro due-tre giorni" ci avrebbe  fatto sapere...
Son passati 25 giorni e malgrado l'ulteriore pro memoria consegnato  il 19 ottobre scorso (protocollo di entrata n. 12519) a tutt'oggi silenzio assoluto. Invece la gente merita di sapere, di essere informata dalle istituzioni quando si tratta di sacrosanti diritti pubblici.
Certo, il fatto di richiedere una relazione ha subito suscitato perplessità, non perchè la relazione non serva, ma perchè proprio il Delegato Marino un mese prima aveva già fatto il sopralluogo assieme al Sindaco di Gioiosa Jonica. Cosa bisogna supporre ? Che Marino ha fatto scena ? Crediamo di no. Ma i dubbi permangono visto che sinora, dopo oltre due mesi e mezzo dal sopralluogo di Marino nulla è successo. Sono dati di fatto inconfutabili.
Speriamo quindi che nei prossimi giorni seguiranno fatti concludenti e non "rifugi" con ulteriori temporeggiamenti e impegni vaghi, pensando nel contempo ad una eventuale strada alternativa quando quella principale sarà chiusa per fare i lavori.
Alla Città Metropolitana abbiamo pure rilevato che dei due pericolosissimi  avvallamenti stradali evidenziati in precedenti comunicazioni sul tratto di strada che conduce a Prisdarello, solo uno è stato sistemato, l'altro, proprio all'entrata dell'abitato non si capisce come mai sia stato palesemente e volutamente  "saltato", visto che il manutentore 50 metri prima e cinquanta metri dopo ha "rappezzato" con catrame due buchette insignificanti, e chi è intervenuto non poteva non accorgersi, perchè transitando di là i mezzi ballano e saltano paurosamente ! Dunque perchè lo hanno saltato quel pericolosissimo avvallamento ?! Abbiamo doverosamente rinnovato la segnalazione.
Nel frattempo di saperne di più, continuiamo a chiedere alle popolazioni, ma anche a tutta la stampa cartacea, on line e televisiva locale e regionale di continuare a sostenerci in questa azione mediatica ed operativa finalizzata solo ed esclusivamente a vedere risolto il problema della sicurezza della viabilità della SP 122 tra Prisdarello e Junchi! Due anni, sono veramente troppi davanti a gravissime situazioni di responsabilità.

Vincenzo Logozzo

Rubrica: 

Notizie correlate