Dalla Piana alla Locride un Consorzio per tutelare i nostri vini

Lun, 11/06/2018 - 11:20
Conversando

Dopo la presentazione del progetto dello scorso 5 febbraio, una nuova fondamentale tappa del processo di costruzione di un Consorzio di Tutela delle denominazioni del territorio della provincia metropolitana calabrese si è svolta qualche giorno fa presso la Camera di Commercio di Reggio Calabria. Promossa dal presidente dell’ente Antonino Tramontana, alla partecipata riunione hanno aderito i diversi protagonisti del vino reggino, del semicerchio ideale che va dalla Piana di Gioia Tauro fino alla Locride. Di comune accordo hanno stabilito di iniziare un percorso collettivo che consegni in tempi rapidi la costruzione del Consorzio di Tutela delle denominazioni del territorio: 2 DOC (Bianco e Bivongi) e 6 IGT (Scilla, Pellaro, Arghillà, Costa Viola, Palizzi e Locride). Oltre al rilancio del settore vitivinicolo reggino, il Consorzio consentirebbe non solo di tenere conto di alcune aree che a oggi non rientrano nelle produzioni certificate (se non per la IGT Calabria), ma di creare anche una massa critica di prodotto in grado di innescare una reazione necessaria per avere popolarità sui mercati. È stata anche ricordata e sottolineata la peculiarità e la ricchezza della produzione vitivinicola reggina, rimarcata l'esistenza di numerosi vitigni autoctoni che caratterizzano l’area ionica e l’area tirrenica, nonché il patrimonio storico e identitario rappresentato dai terrazzamenti della Costa viola, vigneti eroici che devono essere tutelati per il loro peculiare pregio paesaggistico, culturale e ambientale, considerato anche il forte rischio di dissesto idrogeologico dell’area di produzione. In seguito a questa prima tappa di verifica della disponibilità dei singoli operatori di unirsi sotto un’unica insegna consortile, seguirà, dopo un’attenta analisi di tutti i fattori, la proposta affiorata già durante l’incontro, di lavorare su una nuova denominazione del territorio.

Autore: 
Sonia Cogliandro
Rubrica: 

Notizie correlate