Caulonia, terre delle amazzoni

Dom, 07/01/2018 - 17:20

Ci sono città fondate da gente allevata dai lupi, altre che rendono omaggio a carcasse spiaggiate di uomini-pesce...
Beh, Caulonia ha una storia un po’ diversa. Caulonia pone le sue radici nel più grande conflitto che la storia antica conosca: la guerra di Troia!
È noto infatti che dopo la morte di Ettore per mano di Achille, Priamo, il re di Troia, vedendo le sorti della battaglia volgere a suo sfavore, convocò a combattere al suo fianco niente meno che la regina delle Amazzoni, Pentesilea.
La regina portò con sé 12 tra le migliori guerriere a sua disposizione, tra cui Cleta, sua nutrice.
Diciamo che mettersi contro il guerriero più forte del mondo non fu proprio la più geniale delle idee. Infatti, Achille, senza troppi fronzoli, le fece fuori una dopo l’altra, l’unica sopravvissuta fu appunto Cleta che, imbarcatasi per tornare a casa, naufragò accidentalmente sulle coste calabresi.
Qui fondò il proprio regno, ed ebbe un figlio, tale Caulone.
Sfortuna vuole che finita la guerra di Troia, gli Achei sbarcarono in Calabria e con l’aiuto dei Crotoniani, distrussero il regno di Cleta, riducendolo in rovina.
Caulone, sopravvissuto alla disfatta, riuscì a riedificare la città dalle macerie e le diede il suo nome: nasceva Caulonia!

(l’immagine ritrae Achille che uccide Pentesilea)

Rubrica: 

Notizie correlate