Bando Offerta Turistica: pervenute oltre 430 domande

Gio, 16/11/2017 - 19:00

Con un totale di 433 progetti candidati si chiude il Bando Offerta Turistica della Regione Calabria, che assegnerà incentivi a piccole e medie imprese (PMI) e a lavoratori autonomi con unità operativa in Calabria per la realizzazione di interventi finalizzati al potenziamento dell’accoglienza, della ricettività, dell’accessibilità e la creazione di nuovi prodotti e servizi turistici.
Due gli Ambiti di riferimento: per l’Ambito Prioritario 1 sono 21 le richieste di Aiuti in Esenzione GBER con un contributo richiesto pari a € 9.521.494,74 e un investimento previsto di € 25.482.963,76. Sono invece 115 i progetti candidati per gli Aiuti in Regime De Minimis con un contributo richiesto di € 17.310.476,68 e un investimento di € 29.215.724,10.
Numeri importanti anche per quanto riguarda l’Ambito Prioritario 2: sono, infatti, 24 le domande di partecipazione in Esenzione GBER con una richiesta di contributo di € 7.802.509,00 su un investimento previsto di € 19.127.211,64. Infine, si contano 273 proposte di Aiuti in Regime De Minimis (contributo pari a € 32.238.878,89 e investimento di € 52.880.725,53).
Ancora una volta le imprese calabresi hanno risposto positivamente a una nuova iniziativa, specificamente strutturata e mirata a sostenere la crescita del comparto, che si aggiunge ai precedenti avvisi destinati alle aziende calabresi e aperti anche alle imprese turistiche, voluti dall’amministrazione regionale nell’ambito della programmazione 2014/2020.
L’avviso pubblico prevede il finanziamento di progetti per il miglioramento e la qualificazione dei servizi turistici e dell’offerta ricettiva delle imprese operanti nelle destinazioni turistiche regionali, attraverso la realizzazione degli interventi materiali e immateriali, in coerenza con quanto previsto dalla S3 Calabria per lo specifico ambito, quali: consolidamento e innovazione di prodotti/servizi turistici esistenti; realizzazione e promozione di nuovi prodotti/servizi turistici innovativi; riqualificazione, efficientamento energetico e innovazione tecnologica delle strutture turistiche.
Tenendo conto dell’attività economica dei soggetti proponenti la dotazione finanziaria complessiva prevista dal bando è ripartita in due ambiti prioritari: circa 10,6 milioni di euro sono destinati all’Ambito Prioritario 1 relativo al potenziamento e qualificazione dei servizi di ricettività e termali, mentre i restanti 8 milioni di euro sono rivolti all’Ambito Prioritario 2 per il rafforzamento e qualificazione degli altri servizi turistici.
La procedura di selezione è a “graduatoria”. La verifica di ammissibilità e la valutazione delle domande di agevolazione verranno effettuate da una Commissione di Valutazione appositamente nominata dall’amministrazione regionale.

REGIONE CALABRIA
UFFICIO STAMPA GIUNTA

Rubrica: 

Notizie correlate