Antonimina: alla “San Giovanni Bosco” un corso sul metodo Bartolato

Ven, 09/03/2018 - 10:00

Si è svolto ad Antonimina (RC), nelle aule della Scuola dell’Infanzia “San Giovanni Bosco”, nei giorni 5 e 7 marzo, un corso di formazione per docenti sul metodo analogico di Camillo Bortolato. Il docente, noto in tutta Italia, ha ideato un metodo alternativo per insegnare le materie base ai bambini, favorendo un apprendimento naturale e, a oggi, sono un milione i giovanissimi studenti che l'hanno adottato. Lo hanno sperimentato anche alcuni atenei, fra cui l'Università di Padova.
Il relatore, Rocco Malara, per conto della casa editrice Erikson (che ha pubblicato i primi libri di Bortolato), ha illustrato in maniera chiara e appassionante la metodologia del grande maestro che privilegia l’uso delle immagini per agevolare i bambini nella comprensione di materie complesse, in particolare la matematica.
La formazione ha richiesto otto ore di studio e confronto centrate sull’evidenziazione delle problematiche da risolvere in aula e delle strategie da adottare. Tantissimi i docenti della Locride che hanno partecipato all’interessante corso, esprimendo apprezzamento – a conclusione della due giorni di formazione ⎼ per l'ottima organizzazione e l’eccellente valenza dell’incontro di approfondimento sia sul piano educativo che formativo.
Esprime legittima soddisfazione per la riuscita dell’importante incontro formativo la promotrice del corso, Gabriella Lama, docente che gestisce la “San Giovanni Bosco”, scuola dall’ampia offerta didattica, dove le attività culturali trovano ampio spazio.

Rubrica: 

Notizie correlate